Non a Voce Sola

 

 
 
 

 

   

I PROTAGONISTI DELL'EDIZIONE 2017

 

Cristina De Stefano

Nata e cresciuta a Pavia, da più di dieci anni Cristina De Stefano vive a Parigi occupandosi di giornalismo, scouting letterario e scrittura. La sua produzione letteraria si concentra sul racconto saggistico della vita e delle opere delle donne, soprattutto sulle scrittrici, le più controverse, incoerenti (con il modello che avevano di loro gli altri), vitali, ovvero tutte quelle donne, da Cristina Campo (Belinda e il Mostro, 2002) a Oriana Fallaci (Oriana, Una Donna, 2013), da Mae West a Berenice Abbott (Americane Avventurose, 2007) e oltre, che non hanno saputo fare a meno di dimostrare la propria potenza creando non solo una propria arte, ma anche un esempio di concezione della donna al di fuori di ogni schema e pensiero preconfezionato.

Lucia Tancredi

Lucia Tancredi, pugliese di nascita e maceratese di adozione, è scrittrice e insegnante di letteratura, la sua specialità è cogliere, nei suoi romanzi e nelle sue biografie, l'intelligenza femminile, la potenza e la grazia di personaggi insospettabili, come Monica di Tagaste, madre di Sant'Agostino, Ildegarda di Bingen, mistica visionaria medievale, e Giulia Schucht, compagna ferrea e ineluttabile di Antonio Gramsci. Intervisterà per Non a Voce Sola Cristina De Stefano.

Michela Marzano

Romana classe 1970, Michela Marzano si è laureatae specializzata alla Scuola Normale Superiore di Pisa in filosofia, ed in Bioetica all’Università “La Sapienza” di Roma. Dal 2000 è docente di Scienze Sociali all’Université Reneé Descartes di Parigi, dove fa ricerca sul rapporto tra spazi fisici e spazi sociali; ha retto il dipartimento di Scienze Sociali della Sorbona e prodotto numerosi saggi di filosofia morale e politica. Dal 2013 è deputata per il PD in parlamento, ma nel 2016, a causa di dissapori sull’opportunità di inserire l’adozione per le coppie omosessuali nella legge Cirinnà, decide di lasciare il gruppo PD per la sua linea poco progressista. A Non a Voce Sola parla della Potenza delle donne e la loro voglia di libertà fisica in un mondo che tende sempre più a ghettizzarle fisicamente e a minare la loro libertà di movimento.

Franco Arminio

E' nato in Campania, a Bisaccia, nel 1960, dove tutt'ora vive. Documentarista, giornalista, scrittore e soprattutto poeta, si definisce però “paesologo” esperto delle realtà dei piccoli comuni italiani. Vocato al viaggio e alla lirica, collabora con testate come Il Manifesto e Il Mattino, con un blog dal titolo Comunità Provvisorie, e scrive raccolte di poesie dove racconta le realtà cittadine attraverso le quali viaggia, raccogliendo testimonianze anche dalle zone più disagiate. Sue sono infatti le raccolte Cartoline dai Morti e Geografia commossa dell'Italia interna, dedicate ai paesi colpiti dal sisma negli anni. A Non a Voce Sola presenta la raccolta di poesie Cedi la strada agli alberi, liriche libere di orpelli che raccontano il suo viaggio attraverso i paesaggi che hanno cambiato la sua vita, e che si personificano in donne potenti, completamente desuete, e libere.

Gad Lerner

Nato a Beirut nel 1954, Gad Lerner nasce come giornalista nelle fucine di illustri testate come Lotta Continua, Il Lavoro, Il Manifesto e L'Espresso. Dal 1991 le sue grandi capacità autoriali e la sua indomita vena indipendente lo portano a lavorare nella Rai, con programmi di inchiesta innovativi, come Nella tana della Lega, e con la conduzione rigorosa e diretta del TG1. Passato nel 2001 a quella che sarà LA7, continua la sua attività di telegiornalista da direttore dei notiziari e da autore di programmi di approfondimento di grande successo quali L'infedele e Zeta. Attualmente dirige il seguitissimo programma di giornalismo itinerante dal titolo Fischia il vento su LaEffe. A Non a Voce Sola porterà un intervento dal titolo Politiche di superpotenza, l’islam e la guerra mondiale intorno al corpo della donna.

Donatella Di Pietrantonio

Arsita, classe 1963, ha studiato odontoiatria all'università dell'Aquila. Laureatasi nel 1986, risiede a Penne, in provincia di Pescara, dove esercita la professione di dentista pediatrico. Ha esordito nel 2011 con il romanzo Mia madre è un fiume, vincendo il Premio Letterario Tropea. Nel 2013 pubblica il suo secondo romanzo, Bella mia, ambientato durante il terremoto dell'Aquila.
Nel 2017 pubblica il suo terzo romanzo, L'arminuta, ambientato in Abruzzo e che presenterà anche a Non a Voce Sola, raccontando il rapporto forte e difficile con la sua terra dilaniata, attraverso una storia di doppia maternità, dove una ragazzina sarà costretta a tirare fuori una grande forza e potenza tutte femminili per non soccombere al rifiuto e all’abbandono.

Serena Dandini

Romana, classe 1954, Serena Dandini è una famosa conduttrice ed autrice televisiva.
E' nota per aver condotto programmi di successo, come La tv delle ragazze, L’ottavo nano e Parla con me. Avversata per le sue idee politiche contro il governo Berlusconi, è stata per alcuni anni lontana dalla tv, anni in cui però ha sperimentato la scrittura, regalando al pubblico romanzi gioiello come Ferite a Morte, dedicato al femminicidio, e Avremo sempre Parigi, che viene a presentare proprio a Non a Voce Sola. Il libro è dedicato alla sua esperienza di viaggio tutta femminile a Parigi, in cui spiccano figure di donne estremamente libere da pregiudizi e schemi, che hanno fondato, con la loro vita agitata e asistematica, la leggenda e le atmosfere di una città

Cristiano Godano

Nato a Fossano nel 1966, è il cantante e fondatore del gruppo indie-rock Marlene Kuntz. Dopo un esordio in letteratura con la raccolta di racconti I vivi, uno nel cinema da attore con il film Tutta colpa di Giuda, e un nuovo progetto musicale dal titolo Beautiful, Godano sbarca a Non a Voce Sola per raccontare, tra parole e musica, la forza femminile, corporea, intellettuale, immancabile, all'interno della sua musica.

Paolo Crepet

Nato a Torino nel 1951, Paolo Crepet è uno psichiatra, sociologo e scrittore italiano. Famoso per i suoi interventi televisivi di divulgazione su psicologia e psichiatria, nonché per i suoi libri per la diffusione della cultura scientifica su temi psicologici e sociologici, tra i quali I figli non crescono più, Sull'amore. Innamoramento, gelosia, eros, abbandono. Il coraggio dei sentimenti, L'autorità perduta. Il coraggio che i figli ci chiedono e Impara a essere felice. A Non a Voce Sola presenta un intervento in esclusiva dal titolo La Femminilità.

Giuliana Sgrena

Piemontese di nascita, Giuliana Sgrena è una giornalista, scrittrice e politica italiana. Collaboratrice de' Il Manifesto fin dal 1988, si è spesso occupata di reportage in zone di guerra come Algeria, Somalia ed Afghanistan, soprattutto sulla condizione delle donne all'interno dell'Islam. Dopo un terribile sequestro a Baghdad nel 2005, viene liberata dopo 7 giorni di prigionia, e torna a scrivere della vita, dei meriti e dei soprusi delle donne islamiche. A Non a Voce Sola presenta il suo ultimo reportage sull'argomento, dal titolo Dio odia le donne.

Barbara Alberti

Nata ad Ubertide, Barbara Alberti è una scrittrice di straordinario talento ed ironia. Porta avanti da anni una battaglia letteraria per combattere l'immagine del perdente femminile. A tal proposito ha scritto alcuni straordinari romanzi, come Il Vangelo secondo Maria e La donna è un animale stravagante davvero, ha partecipato a diversi programmi televisivi e radiofonici come opinionista in aiuto e soccorso del genere femminile e delle ragioni delle donne. Sceneggiatrice con Asia Argento del pluripremiato film Incompresa, A Non a Voce Sola presenta un intervento tutto dedicato alla potenza delle donne.

Marina Terragni

Marina Terragni è milanese, giornalista, blogger, femminista e politica italiana. Scrive sulle pagine de’ Il Foglio, Il Corriere della Sera, Linus, L’Europeo, Via Dogana, periodico della Libreria delle Donne di Milano, e per la rivista Io-Donna ha fondato il blog di successo FemminileMaschile. Ha inoltre scritto numerosi libri dedicati alla condizione femminile in Italia, quali Vergine e piena di grazia, La scomparsa delle donne, Un gioco da ragazze, e il recentissimo Temporary Mother - Utero in affitto e mercato dei figli. Per Non a Voce Sola preparerà un intervento assieme a Francesca Serra e Lucia Tancredi dal titolo La Potenza del Materno.

Francesca Serra

Esperta di letteratura dei secoli XVIII e XX, è stata docente di letterature comparate presso le Università di Firenze, Siena, Trieste e Genéve. Ha scritto numerosi saggi e curato edizioni di autori come Aldo Palazzeschi e Italo Calvino, ed ha anche scritto ultimamente diversi saggi sulla letteratura al femminile nel XVIII sec. di grande successo, come Le brave ragazze non leggono romanzi e La Morte ci fa belle. A Non a Voce Sola accompagna Lucia Tancredi e Marina Terragni in un percorso a tre su La potenza del Materno.

Pietro Marcolini

Assessore regionale al Bilancio, Credito, Patrimonio e Trasporti della Regione Marche, Pietro Marcolini è maceratese, laureato in Scienze Politiche ed ha alle spalle un importante master all’ISTAO di Ancona, una lunga attività da Consigliere comunale a Macerata e da Consigliere regionale per le Marche dal 1980 al 1990, e una lunga pratica di insegnamento all’Università di Urbino in Economia Politica ed Economia Sanitaria. La sua specialità è la pianificazione territoriale insieme a Sabrina Dubbini parleranno di Potenza Femminile nell’imprenditoria marchigiana e nello sviluppo del nostro territorio.

Sabrina Dubbini

Sabrina Dubbini è la Responsabile dell’Area Didattica per ISTAO. Si è laureata in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Ancona, si è perfezionata con un corso in Economia e Management di Impresa all’ISTAO e con un dottorato di ricerca in Strutture e Comportamenti Economici presso Università di Bologna; ha svolto attività di ricerca presso la School of Economic Studies, presso la University of Manchester e presso il Laboratorio di Politica Industriale di Nomism. È stata docente di economia dell’impresa in varie Università, tra cui Bologna, Forlì e Ferrara, ed ha coordinato il corso in Economics per la Summer School dell’Istituto per l’Europa Centro–Orientale e Balcanica di Forli. A Non a Voce Sola, assieme a Pietro Marcolini, parlerà di Potenza Femminile nell’impresa e nell’innovazione della regione Marche.

Loredana Lipperini

Romana classe 1956, Loredana Lipperini è giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica. Scrive per le pagine de’ La Repubblica, L’Espresso, il Venerdì e l’Unità. È conduttrice di Farenheit su Radio Tre e ha collaborato a numerosi programmi Rai per la tv, come Confini, L’altra edicola e Pinocchio. Dirige il blog Lipperatura e ha pubblicato diversi volumi sulla cronaca e le donne, come Ancora dalla parte delle bambine e L’ho uccisa perché l’amavo, nonché un piccolo libro, Questo trenino a molla che si chiama il cuore, dedicato alle Marche, suo luogo d’elezione, martoriato dal terremoto e dalla speculazione edilizia.

Giorgia Serughetti

Ricercatrice per l’Università di Milano-Bicocca, si occupa a tutto tondo di femminismo storico e di questione femminile. Mirabili le sue analisi della società moderna che vedono cambiare il ruolo femminile e legarlo sempre più a ruoli di terribile secondarietà, come spiegato nel volume Uomini che pagano le donne, e nel suo ultimo saggio, scritto a quattro mani con Cecilia D’Elia e che presenteranno insieme a Non a Voce Sola, dal titolo Libere tutte, che narra del contrasto tra la potenza del corpo femminile e la società, che si materializza con pratiche quali la prostituzione, la gestazione per altri, l’uso del velo islamico.

Cecilia D'Elia

Nata e cresciuta a Potenza, Cecilia D’Elia si è laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Siena, ma il suo grande amore è sempre stato la politica e la difesa dei diritti delle donne. Ha scritto numerosi saggi sul femminismo e sulle condizioni societarie delle donne oggigiorno, tra cui L’aborto e la responsabilità. Le donne, la legge, il contrattacco maschile e Questo paese è anche nostro. Nel 2011 pubblica con enorme successo il libro per ragazzi Nina e i diritti delle donne, e nel 2017, con Giorgia Serughetti, Libere tutte, sulle minacce alla libertà fisica e psicologica del mondo femminile, che presenterà a Non a Voce Sola.

Viola Di Grado

Catanese, classe 1987, Viola Di Grado è scrittrice e romanziera. A 23 anni si è aggiudicata il Premio Campiello Opera Prima con il romanzo Settanta acrilico, trenta lana. Il suo secondo romanzo, Cuore Cavo,raggiunge un impensabile successo internazionale, mietendo premi letterari in Inghilterra e Stati Uniti. Quando nel 2016 la Bompiani diventa proprietà di Silvio Berlusconi, la Di Grado decide di seguire l’esodo degli autori indipendenti alla casa editrice La Nave di Teseo, con cui ha pubblicato il suo ultimo romanzo, Bambini di ferro.

Eva Cantarella

Nata a Roma nel 1936, è però cresciuta a Milano, dove si è laureata in Giurisprudenza, e ha perfezionato i suoi studi a Berkley ed Heidelberg. Allieva del giurista Giovanni Pugliese, è stata docente per le Università di Camerino, Parma, Pavia, Austin, New York e infine Milano, dove ha insegnato per oltre quarant’anni diritto greco e romano. Grande intellettuale, femminista e storica, ha partecipato alla lotta politica per l’abolizione del delitto d’onore nel 1968 e ha portato alla ribalta in Italia la storia delle donne nell’antichità greca e romana come conoscenza indispensabile per conoscere la mentalità societaria contemporanea che ne limita e ostacola l’acquisizione e il mantenimento di diritti. Celebri sono i suoi scritti a riguardo: L’ambiguo malanno, Passato Prossimo, Itaca, donne, eroi e potere tra vendetta e diritto, L’amore è un Dio. Il sesso e la polis e Dammi mille baci. Veri uomini e vere donne nell’antica Roma.